pulire tappeti

Consigli per far sembrare il tappeto sempre nuovo

martedì, marzo 6th, 2018 | Manutenzione Tappeti | Nessun commento

Far sembrare il vostro tappeto sempre nuovo, è estremamente semplice. Con un po’ di attenzione  e cura, lo sarà per tantissimo tempo. Basta un semplice aspirapolvere. Polvere e sporco possono essere facilmente rimossi con l’aspirapolvere. Per una pulizia più profonda potere girare il tappeto e passare l’aspirapolvere anche sul retro. Il retro del tappeto è, infatti,  maggiormente a contatto con lo sporco ed è più facile aspirarlo partendo dal retro anziché  dalla superficie.

tappeto come nuovo

Se il vostro tappeto è provvisto di frange, attenzione. Passate l’aspirapolvere con cautela nell’area vicino alle frange ed evitate di aspirarle. Se la frangia dovesse, inavvertitamente,  finire nella barra del battitappeto, spegnetelo immediatamente e cercate, con delicatezza, di sfilare le frange incastrate. Per i tappeti a tessitura piatta potete utilizzare l’aspirapolvere con la scopetta per il pavimento, farà un ottimo lavoro.

tappeto orientale con frange

Suggerimenti per  manutenzione e cura del tappeto

Almeno una volta all’anno ruotate il tappeto di 180°. In questo modo viene garantita un’uguale esposizione alla luce per tutti i lati del tappeto. Si eviterà che alcune aree sbiadiscano prima di altre, perché maggiormente esposte alla luce. Inoltre il tappeto conserverà la stessa consistenza e nessun lato del tappeto si consumerà visibilmente prima.

Se notate un filo che sporge dal vello del tappeto, mi raccomando, non stappatelo ma tagliatelo con delle forbicine. Se il tappeto  si trova in una posizione di passaggio, è consigliato l’utilizzo del sottotappeto antiscivolo. Si eviteranno spostamenti del tappeto che possono far inciampare. › Continue reading

Tags: , ,

Come pulire i Tappeti

mercoledì, maggio 11th, 2016 | Manutenzione Tappeti | Nessun commento

Passare l’aspirapolvere regolarmente è una buona abitudine per mantenere un tappeto pulito e ben curato. Si consiglia di aspirare anche il retro del tappeto. Per i tappeti di lana, in particolar modo se taftati a mano, sarebbe meglio utilizzare una spazzola a mano perché l’uso dell’aspirapolvere può causare una produzione in eccesso di felpa (o lanugine). In generale i tappeti taftati (sia a lana che in acrilico), quando sono nuovi, tendono a perdere un po’ di fibra, si tratta del normale assestamento del vello che nel giro di qualche settimana tende a scomparire.

tappeti

Con i tappeti shaggy, l’aspirapolvere va usato senza battitappeto perché il vello lungo rischierebbe di rimanere impigliato nelle spazzole rotanti e la superficie del tappeto danneggiata.

Quando compare una macchia sul tappeto ricordatevi di agire velocemente. La prima cosa da fare è tamponare la macchia con un panno o con della carta da cucina. Operazione che va ripetuta eventualmente anche sul retro del tappeto fino a quando non sarà più presente del liquido. A volte, per le macchie facili da eliminare, può bastare anche solo un po’ di acqua frizzante.

Esistono vari metodi naturali per la pulizia dei tappeti e la loro manutenzione. Una soluzione di acqua e aceto bianco ravviva i colori sbiaditi  e li rende di nuovo brillanti (il rapporto aceto-acqua deve essere di 1 : 3 e miscelato bene). Ricordatevi di non inumidire troppo il tappeto. Una volta asciugato si consiglia di spazzolarlo in maniera uniforme. Anche il bicarbonato è molto utile per la pulizia dei tappeti. Basta spargerne un po’ sul tappeto di casa, lasciarlo agire per qualche ora (soprattutto dove il tappeto presenta delle macchie) e poi passare l’aspirapolvere oppure una spazzola. Tra l’altro il bicarbonato igienizza ed assorbe i cattivi odori: il vostro tappeto sarà come nuovo! › Continue reading

Tags: , ,

Pulire i tappeti con la neve

mercoledì, novembre 26th, 2014 | Curiosità | Nessun commento

Apartment Therapy, un blog USA  che ha come argomento principale  il mondo della casa, ha postato un articolo  molto interessante, sicuramente da condividere: come pulire i tappeti con la neve. Perfetto, se pensiamo alla stagione a cui stiamo andando incontro!
I tappeti, soprattutto quelli pesanti in lana, sono difficili da pulire senza ricorrere a operatori specializzati, ma se vi trovate in un luogo molto freddo e con tanta bella neve farinosa, la migliore lavanderia è esattamente fuori dalla vostra porta!
Innanzitutto portate il tappeto all’aperto e lasciatelo appeso per almeno 30 minuti, il tempo necessario per fare abituare le fibre alla temperatura fredda.

PuliziaTappeti1

Pulire il tappeto con la neve è un’usanza del passato, tipica dei paesi come la Scandinavia e di aree orientali dove si trovano catene montuose dal clima rigido, come l’Iran o l’Afghanistan. E’ un antico metodo che consiste nel mettere i tappeti sulla neve “a faccia in giù” per far cadere lo sporco  imprigionato dalle fibre.

E’ possibile farlo anche da noi, dopo un’abbondante nevicata (idealmente polverosa e asciutta).

Ecco ciò di cui avete bisogno

Una superficie innevata con almeno 6-8 cm di neve farinosa, pulita.
Temperatura fredda, sotto lo zero termico

Equipaggiamento

Una scopa.
Un posto dove appendere il tappeto

Istruzioni

Mettete il tappeto appeso all’esterno, per almeno 30 minuti in modo tale da abituare le fibre al freddo. In questo modo la neve a contatto col tappeto potrà solidificare e “intrappolare” lo sporco. › Continue reading

Tags: , ,

Seguici su Facebook:

Iscrizione Newsletter

Ricevi curiosità e notizie sempre aggiornate

Search

Archivi