Vocabolario del tappeto

giovedì, settembre 11th, 2008 | Tappeti Moderni

Copyright Webtappeti.it 2008

Esiste un’infinità di termini specifici riguardanti il mondo del tappeto.
Immaginiamo che chiunque abbia intenzione di arredare una stanza della propria casa con un tappeto, sia interessato ad imparare almeno i termini di uso più comune.

Processo di lavorazione tufting

Processo di lavorazione tufting


Ecco per voi una lista che troverete sicuramente utile. Non è completa e accettiamo con piacere i vostri suggerimenti per quanto riguarda nuove parole o espressioni da inserire in futuro.

ANNODATO A MANO: Tappeti fatti con un numero variabile di nodi. Più è elevato il numero, più è prezioso il manufatto. Tradizionalmente vengono impiegate lana o seta. E’ il tipo di tappeto che richiede più tempo ad essere tessuto e per questo e anche, generalmente , il più costoso.

AUBUSSON: Sono tappeti tessuti con un particolare metodo manuale originario della Francia in cui i punti della parte superiore del tappeto hanno un aspetto più lineare mentre quelli sul retro appaiono sfilacciati. In particolare questo avviene quando si cambia il colore del filato.

CAMPO: Parte centrale di un tappeto spesso incorniciata da un bordo.

CONTEMPORANEO: Sinonimo di tappeto moderno, si differenzia da quello persiano o orientale per i colori più vivaci e i disegni più astratti.

FATTO A MANO: Ogni tipo di tappeto tessuto manualmente. I tappeti annodati a mano, tuftati a mano o con la tecnica ad uncino sono tutti prodotti artigianali “fatti a mano”.

Processo di annodatura del tappeto

Processo di annodatura del tappeto

FLAT WEAVE O A TESSITURA PIANA: Tipo di tessitura a mano nella quale non vengono usati i nodi. Semplicemente i fili della trama passano attraverso i fili dell’ordito.

HAND-HOOKED (Tessuti con la tecnica ad uncino): Sono prodotti esattamente con la stessa tecnica dei tappeti tuftati a mano con la sola differenza che il vello non è rasato ma presenta una tessitura a riccio. Inoltre il retro del tappeto è più leggero poiché non viene utilizzata la tela usata invece nei tappeti tuffati a mano.

HEATSET: I filati ritorti vengono trattati a caldo in modo tale che si ammorbidiscano e assumano un aspetto più lanoso.

MACHINE MADE (Tessuti con telai meccanici): I tappeti vengono tessuti da telai automatici con l’impiego di fibre prevalentemente sintetiche come propilene o acrilico. Meno pregiati dei manufatti, si fanno comunque apprezzare per le elevate qualità di resistenza all’usura e versatilità.

NODO TIBETANO: Tecnica di tessitura originaria del Tibet che si differenzia per la superficie del tappeto leggermente in rilievo.

NUMERO DI NODI: Il numero di nodi viene misurato in RAJ (numero di nodi per ogni 7 cm lineari) e varia dai tappeti più commerciali che impiegano 20-25 RAJ fino anche a 90 RAJ per i tappeti più pregiati.

ORDITO: Filato verticale che va dalla cima al fondo del tappeto. I nodi vengono legati al filato dell’ordito per creare il vello.

TRAMA: Filato orizzontale che viene tessuto attraverso l’ordito. La trama sostiene e assicura i nodi.

TUFTATO A MANO: Tipo di tessitura in cui il vello viene applicato manualmente con l’ausilio di utensili ad aria compressa. I tappeti si riconoscono dal particolare tessuto (tela) che riveste completamente il retro del tappeto.

VELLO: Filato tagliato o a ricciolo che forma la superficie di un tappeto.

WILTON E AXMINSTER: Due tipi di telai elettronici usati per tessere tappeti dai disegni multicolore.

Tags: ,

No comments yet.

Leave a comment

Seguici su Facebook:

Iscrizione Newsletter

Ricevi curiosità e notizie sempre aggiornate

Search

Archivi